Facciamo del bene insieme

«Sono fan della Croce Rossa. Insieme aiutiamo le famiglie vulnerabili».

Christian Stucki, ambasciatore della CRS

Cosa ti ha spinto a fare del bene?
Il fatto di essere diventato padre. Noi stiamo bene, ma ci sono tante famiglie che non sono fortunate come noi. A volte ciò può essere dovuto alla malattia di un genitore, di un figlio o addirittura di due figli. È per questo che ho deciso di sostenere le famiglie insieme alla Croce Rossa.

Leggi la storia

Perché hai deciso di impegnarti insieme alla CRS?
Ho deciso di impegnarmi insieme alla CRS perché bastano dei gesti semplici per ottenere grandi risultati, ad esempio andando a far visita a una famiglia, a un bambino o a un adulto. Insomma, basta poco per prestare un grande aiuto! Sostengo la Croce Rossa perché credo che questo tipo di supporto sia necessario e vada fornito anche in un paese come la Svizzera.

Perché sostieni le famiglie in difficoltà?
Perché io stesso sono un padre di famiglia e so cosa significa avere bisogno di aiuto, ad esempio quando uno dei figli o un genitore è malato. A volte è davvero un sollievo ricevere sostegno da qualcuno che ti tende la mano in una situazione difficile.

Perché sostieni la Croce Rossa?
L’obiettivo del mio impegno volontario è motivare altre persone a impegnarsi a favore di coloro che hanno bisogno di aiuto.

«Sono fan della Croce Rossa. Insieme aiutiamo le vittime di catastrofi naturali».

Dominique Gisin, ambasciatrice della CRS

Cosa ti ha spinta a fare del bene?
Sin da bambina ho sempre sentito il bisogno di condividere con gli altri la gioia vissuta durante la mia infanzia. Ancora adesso, avendo avuto il privilegio di crescere in una società ricca, desidero condividere la mia buona sorte e prestare sostegno a chi è stato meno fortunato di me. Appena la Croce Rossa Svizzera mi ha chiesto di diventare una delle sue ambasciatrici ho capito subito che questa organizzazione, con la sua storia e la sua lunga esperienza, era quella giusta per me.

 

Leggi la storia

Perché hai deciso di impegnarti insieme alla CRS?
Ho un grande desiderio di sostenere il lavoro umanitario della Croce Rossa Svizzera perché vorrei trasmettere un po’ del benessere che abbiamo la fortuna di vivere nel nostro paese. Inoltre la CRS porta avanti tanti progetti importanti che ottengono grandi risultati con mezzi semplici ma efficaci e che aiutano realmente le comunità locali.

Perché sostieni i soccorsi in caso di catastrofi naturali?
In quanto ragazza di montagna so da tempo cosa significa vivere una catastrofe naturale. Le ripercussioni sono gigantesche! Per me era quindi chiaro fin dall’inizio che, se possibile, è necessario prestare soccorso sempre e ovunque.

Perché sostieni la Croce Rossa?
Perché spero di poter attirare l’attenzione sui tanti interessanti progetti della CRS e allo stesso tempo motivare altre persone a prestare il proprio aiuto in qualsiasi forma.

«Sono fan della Croce Rossa. Insieme salviamo delle vite con le donazioni sanguigne».

Sarah Meier, ambasciatrice della CRS

Cosa ti ha spinta a fare del bene?
Le sofferenze che ho visto nel corso di diversi viaggi mi hanno profondamente colpita e incoraggiata a impegnarmi per il prossimo. Anche la mia famiglia mi ha sempre insegnato che il mio e il nostro benessere non va dato per scontato. È con molto piacere quindi che offro il mio aiuto.

 

Leggi la storia

Perché hai deciso di impegnarti insieme alla CRS?
Perché la considero un’organizzazione eccezionale, impegnata in vari ambiti e progetti, che mi offre l’opportunità di aiutare il prossimo nel mio piccolo.

Perché ti impegni a favore della donazione di sangue?
Io sono una persona sana a e in forma. Per me quindi donare il sangue è un gesto piccolo e semplice che ha però una grande importanza. Io ci vado di persona ed è facilissimo: basta compilare un modulo ed è fatta. Non c’è alcuna ripercussione sulla salute. Sono un’atleta e mi sono sempre allenata dopo ogni donazione, magari con esercizi un po’ meno impegnativi del solito, ma sentendomi sempre bene e in forma.

Quale obiettivo vorresti raggiungere con il tuo impegno?
Con il mio impegno volontario vorrei far conoscere meglio il lavoro della CRS al grande pubblico, nella speranza che sempre più persone decidano di diventare volontari.

«Sono fan della Croce Rossa. Insieme aiutiamo le persone nel quotidiano».

Linda Fäh, ambasciatrice della CRS

Cosa ti ha spinta a fare del bene?
A dire il vero è stato il mio stesso benessere a spingermi a impegnarmi per il prossimo e a offrire il mio aiuto. Ho sempre avuto fortuna nella vita e ne sono molto grata. Per questo desidero condividerla con coloro che hanno bisogno di sostegno. Se io, con la mia persona, posso contribuire alla notorietà della Croce Rossa e attirare l’attenzione sul volontariato si tratta già di un piccolo contributo.

Leggi la storia

Perché hai deciso di impegnarti insieme alla CRS?
Perché la Croce Rossa Svizzera opera in tanti settori. Sono molto colpita anche dal volontariato perché è un aiuto diretto da una persona a un’altra e può essere prestato nella vita di tutti i giorni.

Perché sostieni l’aiuto nel quotidiano?
Mi impegno a favore dell’aiuto nel quotidiano perché ogni giorno è possibile offrire il proprio sostegno in tante situazioni, ad esempio aiutando qualcuno ad attraversare la strada. È sufficiente guardarsi intorno e riacquistare un po’ di umanità.

Quanto è stato d’aiuto il Telesoccorso della Croce Rossa per tua nonna?
Il Telesoccorso della CRS è stato molto importante per la vita quotidiana di mia nonna perché le ha permesso di continuare a vivere da sola a casa sua molto più a lungo, sapendo di potere sempre chiedere soccorso in caso di emergenza.

Perché sostieni la Croce Rossa?
Perché desidero incoraggiare altre persone a diventare volontarie della Croce Rossa Svizzera. Credo fermamente nel fatto che si riceve ciò che si dà.

«Sono fan della Croce Rossa. Insieme prestiamo i primi soccorsi e salviamo delle vite».

Bruno Parent, samaritano

Dopo 30 anni di volontariato, talvolta anche per 400 ore all’anno, Bruno Parent si impegna ancora con la stessa convinzione.

Leggi la storia

Durante gli eventi di grande portata la sicurezza è affidata ai samaritani. Bruno Parent, che è uno di loro, ama questa attività ed è il primo a intervenire in casi di emergenza come infortuni o malori. Ogni anno, durante manifestazioni di vario tipo, i samaritani volontari assicurano oltre 865 000 ore di presenza a beneficio della società, fornendo i primi soccorsi necessari alle vittime di infortuni e malori.  La Federazione svizzera dei samaritani (FSS) offre inoltre corsi e forma i suoi volontari.

La CRS è consapevole della grande importanza del lavoro dei suoi volontari. Per questo offre loro condizioni quadro adeguate e un accompagnamento professionale.
Chi desidera impegnarsi come volontario della CRS riceve un apposito dossier che attesta l’impegno e funge da certificato. Tutti i volontari possono inoltre avvalersi delle formazioni continue proposte dalla CRS nell’ambito in cui prestano volontariato. Le associazioni cantonali e le organizzazioni di salvataggio della Croce Rossa offrono corsi specifici.

«Sono fan della Croce Rossa. Per merito suo posso aiutare in caso di emergenza come soccorritrice».

Tina Hasler, soccorritrice SSTS

Tina Hasler, soccorritrice presso la SSTS ma anche monitrice del campo di formazione e vacanza AULA per giovani, è una volontaria convinta.

Leggi la storia

Per lei aiutare il prossimo per contribuire al benessere della società è del tutto scontato. Va inoltre particolarmente fiera di avere partecipato, nel 2012, alla formazione dei partecipanti di una scuola reclute sanitaria. La SSTS promuove il volontariato nel campo del salvataggio e del servizio sanitario tramite formazioni rivolte a membri dell’esercito e della protezione civile nonché a privati.

Diventa volontario anche tu! Potrai impegnarti in attività giovanili e prestare soccorso alle vittime di infortuni e malori in modo rapido e corretto, proprio come Tina Hasler.

La CRS è consapevole della grande importanza del lavoro dei suoi volontari. Per questo offre loro condizioni quadro adeguate e un accompagnamento professionale.

Chi desidera impegnarsi come volontario della CRS riceve un apposito dossier che attesta l’impegno e funge da certificato.

Tutti i volontari possono inoltre avvalersi delle formazioni continue proposte dalla CRS nell’ambito in cui prestano volontariato. Le associazioni cantonali e le organizzazioni di salvataggio della Croce Rossa offrono corsi specifici.

«Sono fan della Croce Rossa. Per merito suo posso salvare delle persone dall’annegamento come nuotatore salvatore».

Thomas Rauber, salvatore SSS

Quando parla della sua felicità, Thomas Rauber non pensa solo al suo ruolo di monitore e di presidente di sezione SSS ma anche alla sua fidanzata, incontrata nel 1995 durante il brevetto 1.

Leggi la storia

Thomas Rauber ha frequentato la formazione di salvatore presso la Società Svizzera di Salvataggio (SSS), specializzandosi in seguito in primo soccorso e massaggio cardiaco e diventando monitore. Oggi istruisce anche i futuri bagnini. La SSS promuove la prevenzione di infortuni in acqua e nelle sue vicinanze. Con i suoi corsi e la sua opera contribuisce a ridurre il numero delle vittime di annegamento.

Diventa volontario anche tu! Come Thomas Rauber potrai diventare salvatore e salvare vite, proteggendo gli altri da eventuali pericoli.

La CRS è consapevole della grande importanza del lavoro dei suoi volontari. Per questo offre loro condizioni quadro adeguate e un accompagnamento professionale.
Chi desidera impegnarsi come volontario della CRS riceve un apposito dossier che attesta l’impegno e funge da certificato. Tutti i volontari possono inoltre avvalersi delle formazioni continue proposte dalla CRS nell’ambito in cui prestano volontariato. Le associazioni cantonali e le organizzazioni di salvataggio della Croce Rossa offrono corsi specifici.

«Sono fan della Croce Rossa. Per merito suo il mio cane ed io possiamo ritrovare e trarre in salvo delle persone disperse».

Matthias Gerber, conduttore di cani da ricerca

Matthias Gerber, 42 anni, e Dixie, il suo pastore tedesco di sette anni, partecipano a una quarantina di esercitazioni all’anno per essere pronti a intervenire in caso di catastrofe.

Leggi la storia

Da 20 anni REDOG rappresenta molto più di un hobby per Matthias Gerber, volontario motivato dal piacere di lavorare con i cani e dalla possibilità di andare in soccorso alle vittime di catastrofi. Formata da oltre 700 membri, la Società svizzera per cani da ricerca e da salvataggio (REDOG) mette a disposizione specialisti nella ricerca di persone disperse in Svizzera e all’estero sotto le macerie e in superficie, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Forma insieme al tuo cane una delle unità cinofile specializzate. Con REDOG ti allenerai per anni e con passione per poter intervenire rapidamente e correttamente, salvando delle vite proprio come Matthias Gerber.

La CRS è consapevole della grande importanza del lavoro dei suoi volontari. Per questo offre loro condizioni quadro adeguate e un accompagnamento professionale.

Chi desidera impegnarsi come volontario della CRS riceve un apposito dossier che attesta l’impegno e funge da certificato.

Tutti i volontari possono inoltre avvalersi delle formazioni continue proposte dalla CRS nell’ambito del proprio impegno. Le associazioni cantonali e le organizzazioni di salvataggio della Croce Rossa offrono corsi specifici.

LA CROCE ROSSA
IN CIFRE

61000

61 000 volontari registrati nel 2016

2.9Mio.

2,9 milioni di ore non retribuite prestate dai volontari nel 2016

17.5Mio.

17,5 milioni di chilometri percorsi dagli autisti volontari del servizio trasporti nel 2016, equivalenti a 430 volte il giro della Terra.

Scopri l'eroe che è in te!

Scopri l'eroe che è in te!

Sei un salvatore o un accompagnatore? Scopri l'eroe che è in te con «Redcross Heroes»

Fai il test!

Dona ora. Per aiutare abbiamo bisogno del tuo sostegno. Grazie di cuore.

FAQ

Come mi posso impegnare in seno alla Croce Rossa Svizzera (CRS)?

La CRS offre la possibilità di prestare volontariato in vari ambiti: impegno sociale, primo soccorso, salvataggio. I giovani (fino ai 30 anni) possono aderire a diversi gruppi giovanili attivi in questi ambiti.

Le attività di volontariato in ambito sociale sono di competenza delle 24 associazioni cantonali; quelle di pronto soccorso o di salvataggio, invece, delle organizzazioni di salvataggio (FSS, SSTS, SSS, REDOG). I giovani (fino ai 30 anni) possono aderire a diversi gruppi giovanili attivi in questi ambiti. In caso di domande o dubbi o se desiderate una consulenza non vincolante, potete rivolgervi direttamente all’organizzazione della Croce Rossa a voi più vicina.

Quanto tempo devo investire nel volontariato?

Ognuno è libero di scegliere il tempo che vuole dedicare al volontariato.

È possibile impegnarsi per alcune ore al giorno come pure per qualche ora all’anno. Dipende dal tipo di attività. Anche se il tempo che potete mettere a disposizione non è molto, esso è prezioso per chi ne beneficia perché anche i piccoli gesti contano. Se desiderate indicazioni più precise, potete rivolgervi direttamente all’organizzazione della Croce Rossa a voi più vicina.

In linea di massima non sono possibili volontariati che prevedono un impegno di oltre 10 ore a settimana di lavoro intenso sull’arco di settimane o mesi.

Quali requisiti devo soddisfare per prestare volontariato?

Generalmente non sono necessarie competenze specifiche. Requisiti imprescindibili sono tuttavia la motivazione e l’identificazione con i Principi fondamentali della Croce Rossa. In alcuni casi è richiesta una formazione che può durare da qualche ora ad alcuni giorni e viene offerta dalla CRS. I volontari devono evidentemente essere disposti a seguire i corsi.

Come trovo un’attività adatta a me nelle vicinanze?

Nella nostra pagina sul volontariato trovate informazioni sulle possibilità di impiego nella vostra regione. Potete inoltre consultare i siti Internet dell’associazione cantonale e delle organizzazioni di salvataggio a cui vi interessate, che sono a disposizione anche in caso di domande e dubbi o per una consulenza non vincolante.

Che cosa mi aspetta durante il volontariato alla CRS?

Prima di tutto vi viene offerta un’introduzione accurata sull’organizzazione della Croce Rossa e sui compiti che vi saranno affidati. Ci sarà una persona di riferimento a cui vi potrete rivolgere in caso di domande, dubbi o difficoltà. Oltre ad avere la sensazione di fare qualcosa di utile, potrete vivere preziose esperienze e allacciare nuovi contatti.

Che vantaggi potrò trarre dal volontariato?

La CRS apprezza moltissimo il lavoro svolto dai volontari e per questo offre loro condizioni quadro adeguate, tra cui un’assistenza professionale. Su richiesta, è possibile ricevere un incarto che documenta il lavoro svolto, ad esempio per completare una candidatura. I volontari possono inoltre seguire una formazione nell’ambito in cui prestano volontariato. Le associazioni cantonali della Croce Rossa e le organizzazioni di salvataggio offrono corsi specifici.

La CRS offre possibilità di prestare volontariato all’estero (ad es. stage, ambito sociale)?

No, la CRS non offre possibilità di prestare volontariato all’estero. Per questo genere di interventi vengono impiegati esclusivamente professionisti. I posti vacanti sono pubblicati nel nostro sito alla rubrica Offerte di lavoro ma non riguardano il volontariato.

Per informazioni utili sulle professioni che riguardano la collaborazione internazionale potete rivolgervi a cinfo. Esistono comunque diverse organizzazioni che offrono stage e volontariati all’estero, ad esempio Intermundo.

Posso prestare volontariato in Svizzera anche se vivo all’estero?

No, purtroppo chi non vive o non lavora in Svizzera non vi può prestare volontariato. Vi invitiamo a rivolgervi alla Società della Croce Rossa o della Mezzaluna Rossa del Paese in cui risiedete.