«Grazie alla Croce Rossa io e i miei familiari possiamo di nuovo dormire tranquilli». Ernst Widmer vive da solo a casa sua, ma in passato gli è capitato di perdere conoscenza diverse volte a causa dei problemi di cuore di cui soffriva.

«I miei figli non riuscivano più a dormire per paura che mi succedesse qualcosa.»

I suoi figli lo convincono a far installare il sistema di Telesoccorso. Oggi Ernst Widmer è fan della Croce Rossa: «Grazie al Telesoccorso Croce Rossa posso continuare a vivere a casa mia da solo e occuparmi del giardino».

Nell’intervista Ernst Widmer racconta come ha potuto continuare a vivere a casa sua grazie alla Croce Rossa.

Leggere il testo dell’intervista.

Ernst Widmer, fan del Telesoccorso della Croce Rossa «Grazie alla Croce Rossa io e i miei familiari possiamo di nuovo dormire sonni tranquilli».

Come mai non si sentiva più tranquillo a stare a casa da solo?

Avevo gravi problemi cardiaci e il mio cuore continuava a indebolirsi. A volte le mie condizioni erano così gravi che svenivo. Poi mi hanno messo un pacemaker con defibrillatore . Mi sentivo già più tranquillo. Ma ovviamente il cuore era ancora debole. Allora ho deciso di avvalermi del servizio offerto dal Telesoccorso della Croce Rossa. Con questo orologio posso premere il pulsante ogni volta che non mi sento bene o mi sento svenire, così i miei parenti sono allertati e possono venire a vedere cosa succede. Con questo sistema mi sento ben più sicuro.

Come sono state le sue esperienze con il Telesoccorso della Croce Rossa?

Da quando ce l’ho faccio una chiamata di prova al mese. Premo il pulsante, chiamo la centrale, mi salutano e mi chiedono come sto. Di solito va tutto bene. Così so che funziona.

Cosa significa per lei sapere che con il Telesoccorso Croce Rossa può richiedere aiuto in qualsiasi momento?

È importante soprattutto perché abito da solo, specialmente quando sono solo la sera. A volte sento qualcosa di strano nella zona del cuore e so che se dovessi sentirmi male posso schiacciare il pulsante per chiamare i soccorsi. È molto importante per me.

E cosa significa per i suoi parenti?

Prima del trapianto era soprattutto mia figlia a essere molto preoccupata per me. Per lei sarebbe stata davvero dura se mi fosse successo qualcosa. Ora sa che in caso di problemi verrebbe avvisata. Da quando ho il Telesoccorso i miei tre figli e le loro famiglie sono più tranquilli perché sanno che non sono costantemente sorvegliato, ma verrei subito soccorso in caso di problemi di salute.

Altri ambiti che potrebbero interessarvi

Badare ai bambini in tutta sicurezza grazie al corso CRS di babysitting

Sostegno ai familiari curanti

Servizio di custodia di bambini a domicilio, un sostegno per le famiglie

Quando sembra di non farcela più – Custodia di bambini a domicilio

Collaboratrice sanitaria CRS in sostegno ai familiari curanti